Rechercher
US Dollar
French

Strigoli di Terni

Strigoli di Terni
SKU: 1755
$15.00
i h

Nome scientifico: “silene vulgaris“, ovvero “stridoli” (dallo stridore che fanno allo sfregamento) o “strigoli”. E’ un’erba dalle foglie tenere, leggermente carnose e dal sapore che ricorda l’asparago e lo spinacio o i piselli appena colti. In primavera genera un fiore a palloncino che, schiacciato, emette il suono di un leggero scoppio: da qui un altro nome popolare, “schioppetini”.
Queste pianta ha la caratteristica di avere fiori molto profondi, il cui nettare è difficilmente raggiungibile dagli insetti.

Gli stridoli crescono in tutt’Italia e per questo sono conosciuti con tanti nomi diversi. Nella cucina romagnola li si utilizzano per condire la pasta, per le frittate o per le misticanze.
“silene vulgaris “, come narra la leggenda nell’antichità, deriva da un certo Sileno, compagno di Bacco, che aveva una grande pancia rotonda e fu quindi associato al fiore panciuto dello stridolo; secondo altri racconti invece,  il nome deriverebbe da “Selene”, la Luna.

Il nome è anche connesso con la parola greca “sialon” (= saliva), riferito alla sostanza bianca attaccaticcia rilasciata dal fusto.
In cucina si usano i getti e le foglie tenere prima della formazione dei fiori.
Lo strigolo nasce spontaneo da maggio ad ottobre vicino ai corsi d’acqua o in collina. Ci vuole pazienza nel raccoglierne una quantità sufficiente da farne un condimento. Si può però trovare anche in commercio.

Tags du produit